Photo: virginia

29/10/09

come si uccide



No. Non riusciro mai a vederla come normalita’. E nessuno deve farlo. Non si puo guardare una cosa del genere e non sentirsi indignati, arrabbiati. Non si puo non voler gridare. Non si puo chiamarla normalita’. Soprattutto i napoletani non possono farlo. La calma della persona che uccide, in questo video tremendo, e’ qualcosa che toglie il respiro a chi osserva, perche’ dimostra sicurezza. Questa e’ la cosa che fa piu paura, la sicurezza, la calma, la serenita’ di chi sa di avere il potere. E’ dura vedere questo video. Lo e’ soprattutto per me che a quella citta’ sono legata in un modo viscerale. e’ dura esprimere delle considerazioni, perche’ c’e’ tutto un miscuglio di emozioni contrastanti, e perche’ ovviamente e’ sempre piu complicato di cio che si vede e quindi facilmente si puo cadere nella banalita’. Ma cio che viene fuori con forza e’ una repulsione, quasi nausea nei confronti di chi dice di essere lo stato, di tutti coloro che dovrebbero essere lo stato e dovrebbero essere presenti, incazzarsi, lottare, invece sembra che incrementino e agevolino le organizzazioni criminali e camorristiche. Che tristezza. E quindi di chi fidarsi? Cosa fare? Non lo so. Io mi ostino ancora a voler credere nelle persone, nonostante tutto, fra mille pecore nere, una bianca ci sara’. E comunque non si puo’ abbassare la testa. Non si puo. Non bisogna smettere di parlare, gridare, scrivere. Dire no. Sempre e ovunque. Non accettare tutto cio come normalita’. Non si puo’ guardare una persona morta e restare indifferente, perche’ forse rassegnati. La rassegnazione e’ morte. La paura e’ morte. Non e’ normalita’. Non deve esserlo. Questo video e’ un coltello ma e’ lo specchio dell’Italia nella quale viviamo. Italia.

6 commenti:

le petit prince ha detto...

"La pazzia è una forma di normalità." [L. Pirandello]

La normalità nell'uomo,anche se nessuno ci crede,intesa come assenza di radicalità è indifferenza:paura e morte.

La normalità del pensiero e degli affetti, incapace di differenziarsi,svuotata dell'immaginazione e della fantasia è pazzia.
La paura è pazzia. La volontà di morte è pazzia."
Tutto questo è la normalità.

pp

Delfo ha detto...

Il muro di gomma che soffoca napoli è fatto della stessa sotanza di cui è fatto l'orgoglio napoletano.Una scatola vuota che non si può aprire.Tutto ciò che accade a Napoli è napoli.

vi ha detto...

... mica tanto vuota pero'

Delfo ha detto...

vuota nel senso che le cose belle di napoli stanno fuori, a deperire mentre il napoletano si accanisce su un orgoglio che è fatuo.Perchè uno deve essere orgoglioso di essere napoletano?

vi ha detto...

sono daccordo. l'orgoglio scatta come difesa... il napoletano si difende. mi sono trovata in situazioni assurde dove amici miei si difendevano in modo infantile mostrando questo orgoglio fatuo ocme dici tu. e' ch epoi se ne parli cominciano a tirare fuori la storia dei borboni... e li' io proprio non ce la faccio... e sono napoletana!

Delfo ha detto...

io vorrei mettere su una lega di napoletani all'estero :)