Photo: virginia

27/03/10

voce piccolina come sei bella la mattina chi lo sa

Accumulo parole mentre cammino per questa citta', le accumulo mentre sono in metro, quando osservo la gente. Accumulo parole quando vado a fare spesa, quando entro in una galleria. Ma poi queste parole spariscono, o forse semplicemente non si fanno trovare, non escono. Allora, democraticamente, accetto di tenerle li' dove sono, di non cercarle, di aspettarle. Ed ecco che di nuovo arrivano, alla fermata del bus o in un bar la sera. Che storia, direbbe il mio amico Emanuele. Che storia seria, dico io. I miei pensieri non capiscono più niente e allora si stanno rivoltando, contro di me che ho per loro più contenitori. Sperimento la difficoltà di incastrare in parole sconosciute pensieri e altro. Le parole per me sono state sempre importanti e ora posso confermare quest'importanza perché sperimento sulla mia pelle la difficoltà di trovare quelle giuste. E poi penso a chi, come Samuel Beckett decideva di esprimersi in un'atra lingua proprio per annullare quest'importanza rispetto al contenuto... A chi, come Agota Kristof, e' stato costretto a scrivere in una lingua non familiare che ha fatto poi dello stile asciutto e minimalista che ne e' conseguito una caratteristica meravigliosa della propria scrittura, caratteristica che poi si e' amalgamata con il contenuto... che bellezza. Insomma non so dove sono finita con questo mio scrivere, ma avevo bisogno di scrivere, di cercare parole, e di trovarle. Forse bisognerebbe avere una lingua che accetti tutte le parole che si sono imparate, provenienti da tutte le lingue che si conoscono, scegliere ogni volta un contenitore diverso, una veste diversa. 

6 commenti:

Annalisa ha detto...

Quando vedo che hai pubblicato un nuovo post sono felice.. non so perchè..
E' come se le tue parole fossero uno specchio per le mie.. mi commuovi sempre.. anche quando racconti soltanto di essere andata a fare la spesa..

Buon week end!
Annalisa

Amicacarmilla ha detto...

Tre cose:

1. Mi piace il nuovo layout del blog
2. Ma che bellissimo commento che ti ha lasciato Annalisa
3. Mi pare che le parole le abbia trovate per scrivere questo bellissimo post.

Pensa al vantaggio che hai: ti puoi esprimere in due lingue... hai il doppio delle possibilita'...

vi ha detto...

annalisa, mi hai fatto commuovere tu!!! grazie! spero davvero di conoscerti presto.
silvietta un bacio grande.

nino p. ha detto...

le parole sono importanti quanto il significato di ciò che rappresentano... è meraviglioso accoglierle e sussurarle...urlarle...scriverle....

phil ha detto...

"..Ed io immagino la donna che fa le pitture rupestri e che, certamente, non parlava."
Così le immagini parlarono una lingua universale. Parole silenziose. Una scrittura che rivelò l'invisibile.

philbaci.

Annalisa ha detto...

Ciao tesorino!.. eccomi qui a darti tutte le dritte che ti servono per la Cornovaglia!.. l'ho girata tutta!
Saprai già che da Londra è un pò lunga.. però se non ti scoccia farti 4-5 ore di macchina allora si parte!
Il giro che ti consiglio di fare è Londra - Penzance, da qui parte il tour.. la prima cosa che devi assolutamente vedere è Saint Michael Mount andando a Marazion.. da qui seguire la costa verso Mousehole e Lamorna.. qui ti consiglio un bellissimo b&b Rosemerryn se vai sul mio blog nella sezione b&b trovi foto e link al sito! da qui sei vicinissima ad un posto favoloso come Porthcurno da dove puoi visitare il Minack Theatre e il paesaggio mozzafiato.
Procedendo sei vicina a Sennen Cove e Land's End.
Bellissimo paesino dove si respira arte e St. Ives..
Per un solo week end puoi benissimo tenere come punto fisso il b&b che ti ho indicato e poi fare dei giretti li intorno. Ovviamente esistono tanti tipi di itinerari.. se mi dici qual'è la zona che vuoi battere ti do altri indirizzi!!
Non vedo l'ora di vedere la tua casetta!!
Se mi mandi le foto ovviamente ti dedico un post!!!
Un bacione e Buona Pasquetta!
Annalisa