Photo: virginia

20/01/09

alex

Cioè, quando morirà mia nonna, non ci sarà più nessuno nello spazio della mia vita di quando mangiavo le stelline in brodo, o di quando mi sentivo scottare la fronte e lei mi metteva il termometro e mi copriva con il plaid perchè non sentissi freddo. Voglio dire, quando lei morirà ci saranno tutti i parenti in giro, i pianti, i problemi col contratto della casa, e tutto questo sommergerà il me stesso di quattro anni coi capelli ricci e il maglione blu che mi aveva fatto lei, il mio piatto di stelline e tutti gli altri momenti di quand'ero piccolo. Pian piano me ne scorderò anch'io, credo.

3 commenti:

io ha detto...

...jack frusciante è uscito dal gruppo

DindoloM ha detto...

Ehi Vi... ma dove stai??? Che fai?? Un fiorino!!! Dai dai.. se non vuoi rispondere qui dimmelo per mail, la mia curiositá (come sempre) non ha limiti... e a proposito... non ci pensavo, ma mi è appena venuto in mente... siamo a Gennaio... sono giá passati 4 anni da QUEL gennaio... non sembra incredibile?

Anonimo ha detto...

eh si è vero, 4 anni esatti. io rifarei subito la valigia e ripartirei per quella genova ventosa e colorata. ricordo quando dopo lezione risalivo corso gastaldi... che freddo! però quant'era bella quella città ad ogni ora del giorno e della notte. e noi ad esplorarla... per il resto non ho tantissimo da dire. ma magari ti scrivo comunque. baci ila