Photo: virginia

14/03/08

parole. sue di lei, sue di lui


devo dire che ci vorrebbe un linus ad ogni angolo. anzi, forse uno per ogni donna. che esca fuori con serenità e genialità al momento giusto, ridimensionando con eleganza quelle manie di grandezza, quelle complessità, quelle inutili e nocive "seghe mentali" che affollano l'universo femminile.

4 commenti:

Luca Gastaldi ha detto...

Ma se non ci foste voi /
che ne sarebbe di noi ?

io ha detto...

è vero, la genialità di linus può venir fuori solo grazie all'insopportabile frieda! e non è assolutamente affascinante e sempre un mistero quando questi mondi si incontrano e si scontrano?

liquirizia ha detto...

Che bel regalo mi hai fatto passandomi a trovare e facendomi conoscere il tuo blog.. lo trovo delizioso Vi! Io non posto più da Assisi, sai, ci è voluto un pò per riprendermi psicologicamente dal corso! :) Sono molto sensibile, ed un'esperienza così "totalizzante" e intensa come quella vissuta insieme mi ha creato non poco scompiglio interiore.. per i giorni successivi non ho fatto altro che lacrimare gli aspetti della mia vita che avrei dovuto cambiare.. poi ho ridimensionato, ed ora considero quei tre giorni e quegli appunti come un Dono, una traccia su cui camminare.. coi miei tempi,il nostro vissuto, le nostre sfaccettature.. d'altronde quel che per loro era la normalità per me rasenta la perfezione.. quindi penso mi ci vorrà una vita!:) Ti abbraccio forte, passami a trovare quando ti va.. anche io ti linko e credo che passerò spesso, trovo bellissime le tue foto!

vi ha detto...

cara liquirizia, anche per me non è stato semplice riprendermi. all'inizio rileggevo gli appunti e chiudevo il quaderno dopo due secondi. avrei voglia di tornare, chiedere, ascoltare... ma c'è tempo per tutto. ora forse è tempo ancora di interiorizzare. quelle parole mi hanno dato forza anche per vivere la storia con bi con più luce... ti abbraccio forte anch'io!